Archive

Posts Tagged ‘nasa’

L’acqua che balla

maggio 9, 2012 1 commento

Uno potrebbe dire che con gli ZZ Top a palla saprebbero ballare anche i sassi, figuriamoci qualche goccia d’acqua.

 

In realtà sulla Terra non sarebbe così facile, ma nella microgravità della ISS è un’altra storia.

Due piccole casse, un paio di goccioline, e si può vedere che effetto hanno le onde sonore sull’acqua. A seconda della frequenza e dell’ampiezza dell’onda sonora, si possono produrre tutta una serie di effetti curiosi e divertenti. Per quelli che, casualmente, fossero ora alle prese con la fisica delle onde, sarebbe un buon esercizio.

Poi, se uno volesse, potrebbe accettare la sfida e provare rispondere (entro domani!) alla domanda del Dr. Don Petitt, per vincere una t-shirt e la gloria eterna.

E attenzione, ché non è finita qui e ce ne saranno altre.

Nell’attesa del prossimo, poi, anche i filmati precedenti della stessa serie valgono la pena 🙂

Mio Dio, è pieno di stelle!

aprile 14, 2012 Lascia un commento

 

Il 12 aprile scorso è stato il cinquantunesimo anniversario del volo di Jurij Gagarin a bordo della Vostok 1, primo uomo nello spazio.

Le aspettative di allora sono andate deluse? Per esempio, dove sono le colonie spaziali?

(l’interno di un Toro di Stanford, da qui)

Una infografica navigabile riassume le missioni spaziali di questi cinquant’anni:

(da qui, per ingrandire qui, sul sito del National Geographic)

I prossimi cinquant’anni non si preannunciano rosei. L’estate scorsa abbiamo assistito all’ultimo volo dello Shuttle, un modo spettacolare per sottolineare la fine di un’epoca e il fatto che la crisi economica ha portato a un drastico ridimensionamento dei programmi della NASA.

Abbiamo finito di sognare?

Il Sole come non l’abbiamo mai visto

febbraio 8, 2011 Lascia un commento

Vedere la faccia nascosta del Sole: facile, no?

Basta andare di là con uno specchio 🙂

Be’, più o meno è quello che è successo ieri, solo che per portare lo specchio dall’altra parte del Sole c’è voluto un po’ di tempo…

Le due sonde Stereo della Nasa, lanciate nel 2006, ci offrono due diverse “viste” del Sole, permettendoci di ricostruirne l’immagine tridimensionale.

Le due sonde ora hanno raggiunto posizioni diametralmente opposte attorno al Sole, e ci permettono di vederlo come non l’abbiamo mai visto.

Qui il sito dell’osservatorio Stereo.

E qui la prima immagine Stereo del Sole.

Space Rock

novembre 5, 2010 Lascia un commento

No, pensa.
Immagina di essere un astronauta in missione sullo Space Shuttle.
Ti svegli la mattina (ti svegli la mattina?) e ascolti la canzone del risveglio.
Quale canzone del risveglio?
Ecco: si sono messi in quasi due milioni e mezzo di persone a sceglierla!
Votando sul sito della NASA, ovviamente.

Per noi che non abbiamo votato (io, perlomeno, non ho votato) c’è ancora una possibilità.
Si può scrivere la canzone per la prossima missione!
Entro il 10 gennaio 2011.

E durante le missioni precedenti?
Le canzoni sono sempre lì.

La mia canzone spaziale preferita comunque resta questa:

anche se non è molto adatta…

Incontri ravvicinati

novembre 5, 2010 Lascia un commento

La missione EPOXI della NASA, oltre all’osservazione e alla ricerca di pianeti extrasolari, ha l’obiettivo di studiare le comete per ricavarne indizi sulla storia del sistema solare.
Certo, vedere una cometa è uno spettacolo eccezionale. Perfino dalla Terra, anche ad occhio nudo.
Io non dimenticherò mai che emozione è stata la Hale Bopp, la grande cometa del 1997 :-).

Eravamo partiti in macchina da Roma, per cercare un cielo meno inquinato di quello cittadino. Me la ricordo più o meno come in questa foto:

(da qui)

Ma anche guardare una cometa da vicino dev’essere emozionante.

(da qui)

(qui la galleria di immagini)

Una cometa così da vicino non si era mai vista!

Quanto direste che è grande?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: