Archive

Posts Tagged ‘matematica’

Matematica da vedere

aprile 21, 2013 2 commenti

I Colori dell’Infinito è un documentario realizzato  nel 1994 da Arthur C. Clarke, scrittore di fantascienza (quella classica) famoso e prolifico. Suo, per esempio, il racconto La sentinella, che ha ispirato 2001 Odissea nello Spazio.

Il documentario testimonia l’ammirazione di Clarke per Benoît Mandelbrot ed esplora il mondo della geometria frattale e delle sue applicazioni. Il documentario è presentato da Clarke in prima persona, che si fa accompagnare in questo viaggio tra i frattali da Ian Stewart, Michael Barnsley, Stephen Hawking e dallo stesso Mandelbrot.

La colonna sonora è di David Gilmour. Matematica e Pink Floyd, cosa vuole uno di più dalla vita?

(Ok, sì, c’è anche altro)

❤ ❤ ❤

febbraio 14, 2013 1 commento

Da quando son nata, il giorno di San valentino è sempre stato il compleanno di mio padre: dolcetti magari sì, ma niente cuori. Una grave mancanza, a cui si può fortunatamente rimediare.
Anche i geek hanno un‘ani cuore, infatti, che vien fuori dove meno te l’aspetti.
Per esempio, qui.
O qui.
O qui.

sweetheart

Anche gli alieni hanno le scarpe da neve

aprile 21, 2012 2 commenti

Regali

gennaio 6, 2011 1 commento

Anche io ho trovato il mio pacchetto sotto l’albero.
Era un pacchetto un po’ pesante: mio figlio me l’ha portato pieno di ammirazione (il suo regalo, un fantastico elicottero da costruire, lì per lì l’aveva molto deluso: il pacchetto sembrava decisamente troppo leggero!).
Dentro, un libro. E cosa, se no?
Ma un libro speciale 🙂
Si tratta di una edizione molto particolare degli Elementi di Euclide. Anzi, a voler essere precisi, di una riproduzione di una edizione speciale etc. etc.
Byrne era un ingegnere e matematico ottocentesco, che il (più serio?) de Morgan descrive come un eccentrico matematico minore.
La particolarità della sua edizione degli Elementi è che sembra un libro d’arte, più che di matematica.
E ora non ci vogliamo impelagare commentando che la matematica è arte 😉 (lo è, ovviamente!), resta il fatto che sfogliare questo libro è un’esperienza unica.
Provare per credere.
Guardate che bella la dimostrazione del teorema del triangolo isoscele!
https://i0.wp.com/www.math.ubc.ca/~cass/Euclid/book1/images/euc-I-5.gif

(immagine presa da qui)

E buon anno a tutti.

Quante dita?

settembre 21, 2009 Lascia un commento

La ragione fondamentale per cui l’umanità ha sviluppato un sistema di numerazione in base dieci risiede nel fatto che l’uomo ha dieci dita.
Un famoso matematico affermò una volta che se per ipotesi l’uomo avesse avuto due moncherini al posto delle mani, probabilmente avrebbe trovato naturale adottare il sistema di numerazione binario.
Supponiamo ora che una sonda interplanetaria automatizzata venga catturata da un disco volante, e che gli extraterrestri, ispezionandola, trovino in essa un foglietto di appunti, dimenticato da uno scienziato prima del suo lancio nello spazio.
Sul foglietto è scritta l’equazione

x2 – 16 x + 41 = 0

Gli extraterrestri, mattacchioni, decidono di mettere alla prova l’intelligenza umana e rispediscono la sonda sulla Terra lasciando in essa un secondo foglietto in cui è scritto che la differenza tra le radici dell’equazione è
10
Essi forniscono anche l’indicazione che per le cifre da 0 a 6 la loro scrittura coincide con la nostra.
Infine domandano: quante sono le loro dita?

(C. Sintini, Quiz e giochi matematici, Longanesi)

Hello world!

settembre 9, 2009 Lascia un commento
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: