Home > Uncategorized > Storia di un enigma, #ioleggoperché

Storia di un enigma, #ioleggoperché

Il tema della nona giornata del gioco citaunlibro è il senso di colpa.

turing

La lascio così, nuda e cruda.


#ioleggoperché

Annunci
Categorie:Uncategorized
  1. aprile 12, 2015 alle 9:32 pm

    L’altra faccia del senso di colpa tra società e scienza, non quello della scienza verso la società citato da Pensierini ma quello della società nei confronti della scienza. Un senso di colpa che macchia persino la civilissima Inghilterra degli anni della resistenza britannica anti-nazista (cioè, in realtà del dopo, ma in qualche modo getta ombra su tutto). Grazie, semplicemente, di avere ricordato Turing.

  2. aprile 13, 2015 alle 5:55 am

    Macchia nonostante la recente riabilitazione, purtroppo.

  3. aprile 13, 2015 alle 6:32 pm

    Dissento in parte dalla ‘povna: il senso di colpa che la società dovrebbe provare non è nei confronti della scienza, ma proprio verso tutta l’umanità, perché Turing non fu condannato in quanto scienziato, ma in quanto omosessuale. Mi sbaglio?

  4. aprile 14, 2015 alle 5:35 am

    Turing venne condannato non (solo) per l’omosessualità, soprattutto perché era diventato un personaggio pericoloso perché detentore di troppi segreti vitali, e difficile da controllare.

    Quello che mi aveva colpito era però la sua assenza di senso di colpa – era una mente troppo libera, che viaggiava su binari diversi da quelli degli altri (e forse lo sarebbe ancora, mi sembra che per tanti versi le cose non siano poi così cambiate dagli anni ’50 del secolo scorso).

  5. aprile 14, 2015 alle 7:40 am

    Molto bella questa citazione! Mi sembra di vederci un puntello alla mia idea e cioè che il senso di colpa scaturisce dallo scontro tra la nostra natura e le sovrastrutture sociali; Turing, mente libera, non poteva sentirsi in colpa perché accusato di colpe che non poteva riconoscere.
    Da meditarci su 🙂

  6. aprile 14, 2015 alle 9:19 pm

    Io invece prendo nota e mi chiudo in un pensoso silenzio perché tutto quel che so di Turing è che è stato interpretato da un attore assai versatile che all’occorrenza fa anche il drago (e i draghi sì che sono privi di sensi di colpa!)

  7. aprile 15, 2015 alle 4:12 pm

    Considerando il periodo storico bisogna proprio aver del carattere per non lasciarsi influenzare e non sentirsi in colpa, ma qui si parla di un uomo fuori dal comune. proprio oggi la notizia che un suo taccuino è stato battuto all’asta per un milione di dollari!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: