Home > matematica > Matematica da vedere

Matematica da vedere

I Colori dell’Infinito è un documentario realizzato  nel 1994 da Arthur C. Clarke, scrittore di fantascienza (quella classica) famoso e prolifico. Suo, per esempio, il racconto La sentinella, che ha ispirato 2001 Odissea nello Spazio.

Il documentario testimonia l’ammirazione di Clarke per Benoît Mandelbrot ed esplora il mondo della geometria frattale e delle sue applicazioni. Il documentario è presentato da Clarke in prima persona, che si fa accompagnare in questo viaggio tra i frattali da Ian Stewart, Michael Barnsley, Stephen Hawking e dallo stesso Mandelbrot.

La colonna sonora è di David Gilmour. Matematica e Pink Floyd, cosa vuole uno di più dalla vita?

(Ok, sì, c’è anche altro)

Annunci
  1. acquaforte
    aprile 21, 2015 alle 9:57 pm

    Dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande. Con un fisico (insegnante in pensione ) e una ingegnere (che si occupa di sicurezza sul lavoro) in casa non sono riuscita a trovare un solo libro sui frattali. Hai mai dipinto un acquarello? Bene, se bagni molto la carta e poi posi sul bagnato il pennello intinto nel colore (tecnica del bagnato su bagnato) questo si allarga portando il colore in tondo. Ogni volta che lo faccio, mi sembra di vedere un frattale. Prova. Buonanotte.

  2. aprile 21, 2015 alle 10:27 pm

    Sì, ho presente. Mi hai dato un’idea per scriverci una cosa, appena sarò emersa da questo pozzo senza fondo in cui mi sono cacciata…
    Buonanotte anche a te!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: