Home > 2.0, tecnologia > Cinguettare in orbita bassa

Cinguettare in orbita bassa

Tra una decina di giorni, probabilmente il 13 febbraio, verrà messo in orbita il primo lanciatore Vega, un vettore progettato e realizzato in Italia, con il suo primo carico di nove satelliti. Un evento a suo modo importante, per il ruolo giocato dal nostro paese.

Per l’occasione la AVIO, che insieme all’ASI controlla la ELV, che ha progettato e realizzato il tutto, ha pensato di coinvolgere la rete invitando a mandare tweet con l’hashtag #tweetnellospazio. L’idea di cinguettare nello spazio è allettante, un po’ come pensare di essere sdraiati sulla spiaggia sotto il sole e veder passare l’aeroplanino con lo striscione Camilla ti amo, solo più in grande. Oh, finora c’è già un po’ di tutto, compreso Forza Roma! 

Insomma, non è come mandare messaggi agli extraterrestri, in fondo siamo ancora ancorati a terra. E a me fa un po’ impressione l’idea di alzare gli occhi e di vedere tutta quella roba in orbita, pezzi perduti e spazzatura e ora anche Mamma ti voglio bene.

E poi chissà come sceglieranno i fortunati 3 tweet più significativi.

(da qui)

La notizia sul sito dell’ESA

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: